Nuove ricette

Gli Hot Cross Buns di aprile Bloomfield tornano al Breslin per la stagione di Pasqua

Gli Hot Cross Buns di aprile Bloomfield tornano al Breslin per la stagione di Pasqua

A partire da sabato 21 marzo, lo chef April Bloomfield offrirà ancora una volta hot cross buns fatti in casa per la stagione pasquale

Tradizionalmente consumati il ​​Venerdì Santo, gli hot cross buns del Breslin saranno disponibili fino alla domenica di Pasqua, il 5 aprile.

A partire da sabato 21 marzo, lo chef April Bloomfield offrirà ancora una volta hot cross buns fatti in casa per la stagione pasquale.

Tradizionalmente consumati il ​​Venerdì Santo, gli hot cross buns del Breslin saranno disponibili fino alla domenica di Pasqua, il 5 aprile.

Gli ordini (disponibili per l'asporto dalla mezza dozzina per $ 20) devono essere effettuati inviando un'e-mail all'adorabile nome [email protected] per richiedere un modulo d'ordine, che deve essere compilato e restituito entro mezzogiorno del giorno prima che si intenda ritirarli .

Gli ordini saranno confezionati in una confezione regalo e potranno essere ritirati presso lo stand di The Breslin tra le 15:00. e 19:00

Per un vero divertimento, a proposito, Bloomfield consiglia di tostare i panini e spalmarli con burro fresco e sale in scaglie.

Come promemoria, April e la sua sous chef Edie Ugot ospiteranno la Filipino Night lunedì 23 marzo al The Spotted Pig.

Aspettati piatti tradizionali filippini che onorano l'eredità di Edie insieme al normale menu à la carte, oltre a dolci filippini e birra San Miguel.


Gli Hot Cross Buns di aprile Bloomfield tornano al Breslin per la stagione pasquale - Ricette

Ottobre è dedicato dalla Santa Madre la Chiesa alla Madonna e al suo Rosario, quindi anche le puntate di ottobre del Sabato della Madonna sono dedicate.

Il Santo Rosario,
di Papa Leone XIII

Accetta, potente fanciulla, ti supplichiamo,
Questa preghiera con il suo profumo di fiori
Con un'anima cerchiamo così di raggiungerti
E ti saluto, Madre di Dio e nostra.

Il tuo cuore è allietato dalla nostra preghiera
La tua generosità è generosa e saggia
Le tue mani si arricchiscono per trasmettere
Ciò che la tenera Misericordia di Dio fornisce.

Ci inginocchiamo ai tuoi santuari nelle chiese
Oh, guarda dolcemente dall'alto,
E accogli il cuore che poi cerca
Per degne espressioni d'amore.

Lascia che gli altri presentino cofanetti preziosi
Di gemme, o ammucchiare altari d'oro
Lievi grani di preghiera ci serviranno come cesti
per portarti la ghirlanda che tengono.

Con le viole umili di moda
Questa ghirlanda, e con queste sono combinate
Rose rosse: la nostra fede nella Passione
Con i gigli di Chastity intrecciati.

Le nostre menti, mentre i misteri variano,
Sono attive le nostre mani fanno la loro parte
E sempre il tuo nome, Santa Maria,
Detto spesso, rallegra il cuore.

Sii con noi confidiamo in te per guidarci
Attraverso la vita, e quando il respiro faticoso
Alla fine cerca il tuo aiuto, sii accanto a noi
Per aiutare nell'ora della nostra morte.

Papa Leone XIII
Robert, Cirillo, La lode della Madonna in poesia,
Poughkeepsie, New York: Marist Press, 1944.

Venerdì 26 ottobre 2007


L'annuncio della Pasqua, dalla Messa della Veglia
(Latino e inglese da diverse fonti e in diversi formati)

Rallegrati, poteri celesti! Cantate cori di angeli!
Esulta, tutta la creazione intorno al trono di Dio!
Gesù Cristo, il nostro Re è risorto!
Suona la tromba della salvezza!

Rallegrati, o terra, in fulgido splendore,
raggiante nella luminosità del tuo Re!
Cristo ha vinto! La gloria ti riempie!
L'oscurità svanisce per sempre!

Rallegrati, o Madre Chiesa! Esulta nella gloria!
Il Salvatore risorto risplende su di te!
Lascia che questo luogo risuoni di gioia,
riecheggiando il potente canto di tutto il popolo di Dio!

Miei carissimi amici,
stando con me in questa santa luce,
unisciti a me nel chiedere misericordia a Dio,
per dare al suo indegno ministro
grazia di cantare le sue lodi pasquali.

Il Signore sia con te.
E anche con te.
Alzate i vostri cuori.
Li eleviamo al Signore.
Rendiamo grazie al Signore nostro Dio.
È giusto ringraziarlo e lodarlo.
È veramente giusto che con il cuore, la mente e la voce pieni
dovremmo lodare il Dio invisibile, il Padre onnipotente,
e il suo unico Figlio, nostro Signore Gesù Cristo.
Poiché Cristo ci ha riscattati con il suo sangue,
e ha pagato per noi il prezzo del peccato di Adamo al nostro Padre eterno!

Questa è la nostra festa di Pasqua,
Quando Cristo, il vero Agnello, viene immolato,
il cui sangue consacra le case di tutti i credenti.

Questa è la notte,
quando prima salvasti i nostri padri:
hai liberato il popolo d'Israele dalla sua schiavitù,
e li condusse attraverso il mare, calzati all'asciutto.

Questa è la notte,
quando la colonna di fuoco distrusse le tenebre del peccato.

questa è notte,
quando i cristiani ovunque,
mondato dal peccato e liberato da ogni contaminazione,
sono restituiti alla grazia e crescono insieme nella santità.

Questa è la notte,
quando Gesù spezzò le catene della morte
e risorgeva trionfante dalla tomba.

Che bene sarebbe stata per noi la vita,
Cristo non era venuto come nostro Redentore?

Padre, che meraviglia la tua cura per noi!
Quanto sconfinato è il tuo amore misericordioso!
Per riscattare uno schiavo hai dato via tuo Figlio.

O felice colpa, o peccato necessario di Adamo,
che ha guadagnato per noi un così grande Redentore!

La più benedetta di tutte le notti,
scelto da Dio per vedere Cristo risorgere dai morti!

Di questa notte la Scrittura dice:
"La notte sarà chiara come il giorno:
diventerà la mia luce, la mia gioia».

Il potere di questa notte santa dissipa ogni male,
lava via la colpa, ripristina l'innocenza perduta,
porta gioia a chi è in lutto
scaccia l'odio, ci porta la pace,
e umilia l'orgoglio terreno.

Notte veramente benedetta,
quando il cielo è sposato con la terra
e siamo riconciliati con Dio!

Perciò, Padre celeste, nella gioia di questa notte,
ricevi il nostro sacrificio serale di lode,
l'offerta solenne della tua Chiesa.

Accetta questo cero pasquale,
una fiamma divisa ma non offuscata,
una colonna di fuoco che risplende in onore di Dio.

Lascia che si mescolino con le luci del paradiso
e continua a bruciare coraggiosamente
per dissipare l'oscurità di questa notte!

Possa la Stella del Mattino che non tramonta mai
trova questa fiamma ancora accesa:
Cristo, quella stella del mattino,
che è tornato dai morti,
e spargere la sua luce pacifica su tutta l'umanità,
tuo Figlio, che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

Exsultet iam angelica turba caelorum: exsultet divina mysteria: et pro tanti Regis victoria, tuba insonet salutaris. Gaudeat et tellus tantis irradiata fulgoribus: et aeterni Regis splendore illustrata, totius orbis se sentiat amisisse caliginem. Laetetur et mater Ecclisia tanti luminis adornata fulgoribus: et magnis populorum vocibus haec aula resultet. Dominus vobiscum.

Gratias agamus Domino Deo nostro.

Vere dignum et iustum est, invisibilem Deum Patrem omnipotentem, Filiumque eius unigenitum, dominum nostrum Iesum Christum, toto cordis ac mentis affettiu, et vocis ministerio personare. Qui pro nobis aeterno Patri Adae debitum solvit: et veteris piaculi cautelaem pio cruore detersit. Haec sunt enim festa paschalia, in quibus verus ille agnus occiditur, cuius sanguine postes fidelium consecrantur. Haec nox est, in qua primum patres nostros, filius Israel eductos de Aegypto, Mare Rubrum sicco vestigio transire fecisti. Haec igitur nox est, quae peccatorum tenebras columnae illuminazionee purgavit. Haec nox est, quae hodie per universum mundum in Christo credentes, a vitiis saeculi et caligine peccatorum segregatos reddit gratiae, sociat sanctitati. Haec nox est, in qua, destructis vinculis mortis, Christus ab inferis victor ascendit. O mira circa nos tuae pietatis dignatio! O inaestimabilis dilecti o caritatis: ut servum redimeres, Filium tradidisti! O certe necessarium Adae peccatum, quod Christi morte deletum est! O felix culpa, quae talem ac tantum meruit habere Redemptorem! In huius igitur noctis gratia, suscipe, sancte Pater, laudis huius sacrificaum vespertinum: quod tibi in hac cerei oblatione sollemni, per ministrorum manus de operibus apum, sacrosancta reddit Ecclesia. Oramus ergo te, Domine, ut cererus iste in honorem tui nominis consecratus, ad noctis huius caliginem destruendam, in deficiens perseveret. Et in odorem suavitatis acceptus, supernis luminaribus misceatur. Flammas eius lucifer matutinus inveniat. Ille, inquam, lucifer, qui nescit occasum: Christus Filius tuus, qui, regressus ab inferis, humano generi serenus illuxit, et tecum vivit et regnat in saecula saeculorum.


Tiramisù al limone e mirtilli

Ingredienti:

  • 2 limoni freschi, spremuti e scorzati
  • 2 cucchiai di liquore al limoncello
  • 1 vasetto da 17,6 once di yogurt greco bianco
  • 1/2 tazza di cagliata di limone preparata
  • 1/2 tazza di zucchero
  • 30 savoiardi
  • 1 1/2 tazze di mirtilli freschi

Unire il succo di limone e il Limoncello, quindi mettere da parte. Riserva la scorza di limone da aggiungere in seguito.

In una ciotola con un mixer elettrico, unire lo yogurt, la cagliata di limone e lo zucchero, sbattendo fino a quando non saranno ben amalgamati. Tagliare ogni savoiardo trasversalmente in 3 pezzi.

Disporre 5 pezzi di savoiardi in ciascuno dei 9 bicchieri da vino o ciotoline, quindi condire ogni porzione con circa 1 cucchiaino di miscela di limoncello.

Versare 1 cucchiaio di mirtilli, quindi aggiungere 2 cucchiai di miscela di yogurt in ogni bicchiere. Ripetere gli strati, quindi cospargere uniformemente con la scorza di limone riservata e alcuni mirtilli freschi. Coprire e raffreddare almeno 1 ora.


Guarda il video: Deviled Eggs u0026 Hot Cross Buns Recipe For Easter. ASMR Cooking Miniature Food (Gennaio 2022).