Nuove ricette

Guacamole Chunky di Eva Longoria con Peperoni Serrano Ricetta

Guacamole Chunky di Eva Longoria con Peperoni Serrano Ricetta


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Non riuscirai a smettere di mangiare questo tuffo

Guacamole a pezzi con peperoni serrano

Tra tutti i piatti che preparo, questo è sicuramente uno dei miei preferiti. Inoltre, la chiave è che non ho mai lesinato sul limone o sul sale kosher.

A volte rido del fatto che in pratica faccio una limonata salata per l'avocado e altri ingredienti per nuotare - fidati di me, fa la differenza! I peperoni serrano gli danno un grande calcio, molto meglio dei jalapeños. E infine, non mescolare mai mentre aggiungi ogni ingrediente nella ciotola o il guacamole diventerà troppo acquoso. Questo è particolarmente bello servito in un piatto che mette in mostra il verde, il bianco e il rosso del guacamole, come un molcajete - un mortaio e un pestello messicano - o una ciotola da portata luminosa e divertente. Servire con tortilla chips per un antipasto o sopra una bistecca.

Clicca qui per vedere la storia migliore e peggiore dei libri di cucina delle celebrità.

Appunti

Torna all'avocado 101!

Ingredienti

  • 6 avocado maturi, tagliati a dadi da ½ pollice
  • 4 pomodori medi maturi, tagliati a dadi da ½ pollice
  • 1 cipolla bianca grande, tritata finemente
  • ½ mazzo di coriandolo fresco, le foglie tritate
  • 1 peperone serrano, tritato finemente
  • Succo di 4 limoni piccoli (circa 8 cucchiai)
  • 2 cucchiaini di sale kosher o a piacere

Indicazioni

In una grande ciotola, metti gli avocado, i pomodori, le cipolle, il coriandolo, il serrano, il succo di limone e il sale. Mescolare delicatamente fino a quando non sono ben amalgamati.

Trasferire in una ciotola da portata e servire.


Recensione del ristorante: Beso -- pronto per il suo primo piano?

Veloce! Clic! Lampeggia, lampeggia, lampeggia! Le fotocamere digitali esplodono in tutta la sala da pranzo come popcorn che scoppiano. Nello stand successivo, un quartetto di giovani latine con una mamma al seguito si affollano più vicine, per adattarsi meglio all'inquadratura. Sorridi, dice il cortese cameriere mentre scatta la loro foto, catturando questa notte al nuovo hot spot di Hollywood della star di "Desperate Housewives" Eva Longoria Parker, Beso -- kiss.

Per tutta la notte, continuano a controllare la stanza, nella speranza che il loro idolo venga mostrato. Ma, anche se il cameriere giura che Parker si ferma quasi tutte le sere, l'attrice formosa è a Cannes stasera.

Ma i suoi fan sono qui, a godersi gli splendidi lampadari che pendono come orecchini di diamanti Fred Leighton dai soffitti alti di questo spazio spettacolare. La stilista, Tracie Butler, ha reso Parker orgoglioso con un look contemporaneo che trasuda denaro e sex appeal.

E l'effetto inizia nel bar con i suoi mattoni di pietra avorio sfalsati discretamente decorati con candele. Il bar stesso è in marmo e illuminato da sotto, quindi sembra trasparente. Sopra, un ripiano in acciaio inossidabile contiene angurie, drupacee e agrumi che vanno nei seducenti cocktail alla frutta.

Parker è un'altra celebrità colpita dall'insetto del ristorante. Jennifer Lopez ha il Madre's a Pasadena, che riesce a sopravvivere nonostante il cibo mediocre. L'attrice di “Shark” Jeri Ryan ha Ortolan, ma è sposata con il suo chef francese, Christophe Emé. Parker è stato abbastanza intelligente da non farlo da solo e ha portato lo chef Todd English, una sorta di celebrità a sé stante come risposta di Boston a Wolfgang Puck. Ma con lo chef di Boston che arriva solo di tanto in tanto, il cibo è all'altezza del clamore e del glamour dell'ambiente?

Vale la pena notare che ogni volta che ho cenato al Beso, le hostess alla porta hanno detto che il nostro tavolo non era ancora pronto e non troppo sottilmente ci hanno esortato ad aspettare al bar. Sono quattro cocktail per $ 14 o $ 15 o, per un Bellini, $ 23. . . ka-ching. Non mi è piaciuto molto nemmeno il costo anticipato del parcheggio di $ 10, ma questa è Hollywood - e a Hollywood, triste a dirsi, $ 10 o più per parcheggiare l'auto è diventata la norma.

Quando il tuo tavolo è pronto, una hostess si fa strada tra tavoli con eleganti sedie nere in pelle trapuntata, oltre i frutti di mare - aragoste, ostriche, vongole, gamberetti - disposti sul ghiaccio di fronte alla cucina aperta, che è metà ceviche bar, metà bistecca alla griglia.

SE SEI molto fortunato, otterrai uno di quei seggioloni gonfi e semicurvi rivestiti in finto coccodrillo metallico. Sembra molto grandioso e molto hollywoodiano. Ma se ne chiedi uno al momento della prenotazione, nessuna promessa. Tuttavia, non ci sono molti tavoli cattivi qui. E forse i migliori sono quelli su una specie di soppalco che guardano dall'alto la stanza. (C'è anche un'entrata sul retro in cui le celebrità possono entrare inosservate.)

Per questo, il primo ristorante di Parker, l'attrice ha collaborato con l'affascinante chef English, star del cinema, che ha sede nel suo primo ristorante, l'Olives, a Boston, ma ha ristoranti in tutto il mondo, tra cui Manhattan, Seattle e vari aeroporti, più uno su la nave da crociera Queen Mary 2 della Cunard Line.

Basti dire che non è probabile che sia in casa in una data notte. In effetti, l'ho visto solo una volta, molto presto dopo l'apertura a marzo, la prima volta che ho cenato al Beso.

Parker è latino, l'inglese è da sempre identificato con la cucina mediterranea. Quindi il menu di Beso è un po' latino, un po' mediterraneo. Le liste di sinistra crudo e articoli per la tavola, ordinabili anche al bar.

Il primo è il guacamole, in due versioni: una tradizionale salsa di avocado dalla consistenza grossa e dal sapore mite, anche se un po' acquoso, infatti l'altra un "guacamole" di carciofi (senza avocado coinvolto) fatto con cuori di carciofo schiacciati in una molcajete, il mortaio e il pestello di pietra vulcanica tradizionalmente usati per fare il guacamole.

La prima volta che l'ho ordinata, la salsa di carciofi era servita in a molcajete anch'esso bordato con le foglie di carciofo e raccolto in za'taar patatine pita, una versione mediterranea che aveva perfettamente senso. Settimane dopo, però, arrivò in una ciotola bianca quadrata e il carciofo aveva un sapore impregnato d'acqua.

Il cocktail di gamberetti freddo viene fornito con una salsa cocktail Bloody Mary che non è all'altezza del suo nome e una strana marmellata di limone, abbastanza piacevole, ma non così avvincente. C'è anche tonno ahi crudo e anguria con cojito formaggio sbriciolato sopra - innovativo, carino, ma non così convincente una volta che lo assaggi.

E che succede con la ricciola crudo? È spalmato con latte di cocco e uno spruzzo di agrumi yuzu e guarnito con splendide fragole a cubetti. Credimi, fragole e pesce crudo non hanno niente a che fare con lo stesso boccone. E questo, come molti dei piatti qui, sembra più pensato per la macchina fotografica che per il palato.

Ma ci sono sempre ostriche sul mezzo guscio per accompagnare un bicchiere di cava brut Marquès de Gelida dalla Spagna. Peccato per chi sa che la bottiglia si vende allo stesso prezzo al dettaglio di un bicchiere qui. (Ahi, una bottiglia viene venduta per $ 65, un ricarico di oltre quattro volte.)

A parte i ricarichi elevati, la lista dei vini offre alcune bottiglie a prezzi accessibili, in particolare se ti attieni ai vini spagnoli, come il rosado (rosé) da Bodegas Muga per $ 36. Ma è fastidioso che così poche bottiglie siano inferiori a $ 50. C'è solo un Tempranillo, per esempio. Per qualche dollaro in più puoi avere una bottiglia di Barbera d'Asti “Tre Vigne” di Vietti o un Vino Nobile di Montepulciano di Avignonesi, entrambi in Italia.

Anche TACOS GO uptown. Uno è fatto con la bistecca alla gonna, il solito Pico de Gallo salsa e una piccola quantità di chipotle aioli affumicato in un guscio di taco fritto. Altri sono ripieni di tartare di tonno o platano e fagioli neri. Ognuno di loro è perfetto per un piccolo boccone al bar.

Ma il migliore che ho avuto è stato un taco speciale, "CraBLTA", di nuovo in un guscio croccante, con polpa di granchio fresca, pancetta croccante, lattuga, pomodoro -- e avocado.

La mia festa ogni sera ha trangugiato il lungo lavash grigliato che viene servito al posto del pane, con una tapenade di olive speziate. Questo è assolutamente delizioso e migliore di qualsiasi focaccia che abbiamo ordinato, che a volte aveva un sapore crudo, un po' farinosa.

I CONDIMENTI SONO semplici. Potrebbe essere una salsa di pomodoro piccante con coriandolo e un po' di formaggio messicano fresco sbriciolato. Oppure un delizioso piatto di prosciutto serrano affettato sottilmente (del Kentucky!), ananas e cipolle rosse con espelette peperone dei Paesi Baschi francesi, formaggi Manchego e mozzarella. Funziona, e magnificamente.

Per lo più, però, rimarrei con le insalate, forse il leggero e rinfrescante spicchio di lattuga al burro con un condimento cremoso a base di Cabrales, un formaggio erborinato spagnolo. Va bene anche l'insalata tritata Beso, con il suo condimento ranch al lime e jalapeño.

Probabilmente salterei la zuppa di tortilla presumibilmente fatta con la ricetta di Parker e servita in una ridicola ciotola asimmetrica. Non c'è niente di distintivo in questo. E se una zuppa intensamente arancione dovesse cadere sul vestito costoso di qualcuno, è uno spoiler infallibile della serata. Non vale la pena rischiare.

Beso copre le sue scommesse con un mini-menu di tagli da steakhouse. La carne bovina proviene dalla fattoria Brandt a conduzione familiare nella contea di Imperial, il che è positivo. Ma ultimamente puoi trovare ferro da stiro o portineria per due ovunque.

L'unico taglio di ispirazione latina è una bistecca con la gonna strofinata in Cile con una consistenza gelatinosa servita con una tortilla Fattoush, un'insalata di pane che è la cosa migliore nel piatto.

Alla prima visita la paella è terribile. Che differenza fanno poche settimane. La versione più recente è forse la migliore paella della città, anche se l'aragosta, il pollo arrosto, il chorizo ​​piccante e vari crostacei sono probabilmente assemblati sopra piuttosto che cucinati con il riso allo zafferano.

Posso dire che Todd English sa davvero come scrivere un menu: i piatti sembrano intricati e interessanti, ma non sempre sono all'altezza della descrizione.

Quindi non vediamo l'ora che arrivi il dessert: i churros, che arrivano caldi e spolverati di zucchero, pronti per essere immersi in una salsa piccante al cioccolato. Accompagnati da una tazza di caffè corretto con il latte, completano in modo soddisfacente un pasto. E se la diva si presenta al suo ristorante, beh, è ​​per questo che sono venuti tutti, no? Io, mi sto godendo la grandiosità assoluta della stanza.

Parker fattura il suo ristorante come un supper club. Ha quell'aspetto dei migliori di New York che si intravede nelle foto d'epoca: tutti vestiti in modo elegante, seduti ai tavolini, sorseggiando cocktail. Peccato che la cucina non sia all'altezza del concetto. Ma poi il cibo in quei supper club di un tempo probabilmente non era nemmeno così eccellente.


Guarda il video: Guacamole Recipe With Serrano Pepper: Guacamole Project (Giugno 2022).