Nuove ricette

I vini rossi di punta del Veneto sono deliziosi e convenienti

I vini rossi di punta del Veneto sono deliziosi e convenienti

I vini del Veneto, in particolare i rossi di punta amarone e Valpolicella, sono caratteristici, gustosi e adatti al cibo. Poiché entrambi provengono dalla Valpolicella, nel Veneto occidentale, il loro nucleo comune è l'assemblaggio dei vitigni autoctoni corvina veronese e rondinella (con parti calpestabili per molinara, corvinone, oseleta, negrara e molte altre uve) e il comune clima e suolo di questo verdeggiante angolo d'Italia.

Nessun altro posto al mondo produce vini come questi. Entrambi sono facili da gustare con selvaggina, agnello, manzo, piatti di pasta al sugo rosso e persino petto alla brace. Eppure questi vini, il Valpolicella in particolare, non sono cari. Una “perma-recessione” italiana e il crollo dell'euro del 25% dalla fine del 2014 hanno fatto in modo che uno dei migliori esempi, l'Allegrini 2015, costasse meno di 20 dollari a bottiglia. Lo considero un affare sbalorditivo.

Di recente ho avuto modo di assaggiarlo con Marilisa Allegrini, amministratore delegato di Tenute Allegrini. Al naso è morbido e seducente di frutta rossa (ciliegie in particolare). Una base di aromi di erbe e sottobosco gli conferisce una complessità che molti vini in questa fascia di prezzo possono solo sperare. Ho iniziato a servirlo senza preavviso. Invariabilmente, i miei ospiti dicono: "Questo è delizioso, che cos'è?" Dopo aver scoperto la risposta, iniziano a scattare foto dell'etichetta con lo smartphone in modo da poterne acquistare alcune per se stessi.

Coloro che prendono davvero sul serio il loro vino potrebbero voler laurearsi al re del Veneto: l'amarone - ufficialmente noto come amarone della Valpolicella. Cos'è l'amarone? Considera questa descrizione di Allegrini su come è stato prodotto il loro Amarone Classico 2010 ($ 60):

“I grappoli selezionati sono stati raccolti a mano a fine settembre, appassiti naturalmente da 90 a 120 giorni, quindi diraspati e pressati in modo soffice prima della fermentazione all'inizio di gennaio. Il mosto è stato fermentato in vasche di acciaio inox termocondizionate a temperature che vanno dai 46o Fa a 72o F per circa 25 giorni con rimontaggi periodici giornalieri. Il vino è stato affinato per 18 mesi, poi assemblato e affinato altri sette mesi”.

Questo dà il senso di quanto lavoro, al di là dei normali processi di vinificazione, serva per produrre questo amarone. Le uve vengono appassite per tre o quattro mesi prima della fermentazione, concentrando il loro succo. Il vino viene poi affinato in rovere per un anno e mezzo prima della vendita. Il risultato è un vino diverso da qualsiasi altro al mondo. Un boccone ti convince che potrebbe soltanto essere italiano.

Come categoria, Valpolicella e amarone sono affari al momento. È ora di fare scorta!


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I pendii sud-orientali sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft qui.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa capace di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità.Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci.Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo.Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Novembre Sweet Club

Fondata nel 1887 da Francesco Mionetto nel piccolo paese di Valdobbiadene, Mionetto ha una solida reputazione per qualità, tradizione e innovazione. Nel cuore della regione del Prosecco, Mionetto produce vini eccezionali con consistenti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Il Moscato di Mionetto ha un colore giallo paglierino brillante, profumo persistente che ricorda l'uva aromatica al palato elegante, dolce, delicato. Traboccante di aromi di frutta a nocciolo come pesca e albicocca, con lievi sfumature floreali Al palato, sa di frutta succosa brillante con un tocco rinfrescante dalle delicate bollicine. Le bollicine persistenti e fini esaltano l'esperienza gustativa.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico: Ideale con frutta, pasticceria secca e crostate.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione "Spumanti" si abbinano bene a formaggi morbidi o piccanti, come il Brie e il Camembert. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 7% alcol/volume
Varietale: Moscato
Zucchero residuo: 70 g/l
Acidità: 6 g/l
Enologo: Francesco Mionetto

SULLA CANTINA:
Nel 1887 il maestro enologo Francesco Mionetto aprì la cantina a Valdobbiadene, nel cuore della zona del Prosecco, appena a nord di Venezia. Il suo amore e la sua passione per la regione ei suoi vini sono ancora oggi un valore fondamentale per questa cantina unica. Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco nel panorama internazionale.

Fin dall'inizio Mionetto è sempre stata una cantina moderna e innovativa in grado di anticipare le tendenze, mantenendo un forte legame con le tradizioni della propria terra, caratteristica che ancora oggi la distingue dagli altri produttori di spumanti.

PRODUZIONE:
Nel 1982 la famiglia Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave passando al metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e dei profumi del Prosecco e degli altri vini dolci. Dopo una prima pressatura soffice e la prima fermentazione a temperatura controllata che avviene presso gli stabilimenti di loro selezionati produttori, con il metodo Charmat, la presa di spuma avviene in autoclavi anziché in singole bottiglie. Questa ulteriore fermentazione a temperatura controllata è consigliata per aiutare a mantenere la freschezza e l'aroma dell'uva nella fase di imbottigliamento.

Il lavoro dell'enologo non è solo quello di produrre uno spumante di alta qualità, ma di mantenere i rapporti con gli agricoltori locali che forniscono le uve. Mionetto ha la fortuna di avere rapporti con i proprietari di vigneti che risalgono da generazioni. La forza e la longevità di queste relazioni sono ciò che influiscono notevolmente sulla qualità e sulla quantità di uva fornita ad una cantina.

IL TERRITORIO:
Mionetto è diventato un fiore all'occhiello del territorio e un fulgido esempio di produzione di Prosecco e Moscato nel panorama internazionale. La bellezza delle colline assume molte forme fisiche. Mentre alcuni pendii corrono dolcemente verso valle, altri sono molto più ripidi. Per proteggersi dai venti freddi prevalenti alpini e dalle piogge gelate del nord, le viti si trovano sui pendii meridionali. I versanti sud-est sono i migliori per affrontare il sole mattutino, beneficiando della luce solare precoce e di una scossa mattutina di CO2, necessaria per la produzione di zucchero. Il clima è generalmente temperato: la zona è protetta dalle Alpi a nord e riscaldata dai venti del mare Adriatico a est, mitigando la temperatura in estate e producendo precipitazioni che favoriscono il corretto sviluppo della vite. Nella tarda estate la zona è caratterizzata da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, che consentono lo sviluppo delle sostanze aromatiche nelle uve man mano che maturano. Scopri di più qui.

CroftFine Tawny Porto Valle del Douro, Portogallo

STILE DEL VINO DEL NETTARE

Colore rosso bruno vivo. Naso di frutta matura matura con aromi di fichi e prugne esaltati da un attraente carattere legnoso e speziato. Morbido e rotondo al palato, ricco di ricchi sapori di confettura.

Raccomandazioni per l'abbinamento gastronomico:
I porti sono molto versatili e possono essere utilizzati per cucinare salse al roast beef o all'agnello o aggiunti nei dolci per dimensione e setosità. Quando bevi semplicemente questo porto, tienilo per i dessert o abbinalo a piatti più salati come paté, formaggi erborinati o noci. Scopri qui le ricette e gli abbinamenti consigliati da Croft.

WineStyles’ Abbinamento vino e formaggio: I vini dolci della nostra sezione ‘Nectar’ si abbinano bene a formaggi forti, come uno Stilton e altri formaggi erborinati. Scopri di più sui nostri abbinamenti vino e formaggio qui.

Analisi: 20% di alcol/volume
Varietale: Miscela
Zucchero residuo: 100,6 g/litro
Acidità: 3,37 g/l

Produzione:
Il Fine Tawny è ricavato da una riserva di porto di legno pregiato che sono stati invecchiati fino a tre anni in botti di rovere stagionato, ciascuna contenente circa 650 litri di vino. I singoli vini vengono poi miscelati per garantire coerenza di qualità e stile della casa. Croft Fine Tawny viene imbottigliato per essere bevuto immediatamente.

SULLA CANTINA:
Croft è una delle più illustri di tutte le case portuali. Fondata nel 1588, è la più antica azienda ancora oggi attiva come produttrice di vino Porto. L'azienda è rinomata soprattutto per i suoi Vintage Ports, nonché per la sua gamma di riserve e tawnies invecchiati in legno, stili antichi affinati dall'abilità e dall'esperienza tramandata di generazione in generazione.

Importante quanto la sua storia, le sue tradizioni e i suoi vigneti, è il fatto che Croft rimanga un'azienda familiare, dedicata alla produzione dei migliori Port di tutti gli stili, dai corposi Port di riserva agli iconici Croft Vintage Ports apprezzati dagli intenditori e collezionisti.


Guarda il video: Come scegliere il VINO? (Ottobre 2021).