Nuove ricette

Il cablaggio del cervello spiega perché la perdita di peso è più difficile per le donne

Il cablaggio del cervello spiega perché la perdita di peso è più difficile per le donne


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Secondo un nuovo studio, il cervello delle donne potrebbe essere cablato in un modo che le rende meno propense degli uomini a perdere peso.

Pubblicato sulla rivista Metabolismo molecolare, lo studio ha scoperto che le cellule cerebrali, o neuroni, che producono un ormone che regola il peso corporeo si comportano in modo diverso nei topi femmina rispetto ai topi maschi, rendendo meno probabile che i topi femmina perdano peso.

La co-ricercatrice Prof. Lora Heisler, del Rowett Institute of Nutrition and Health presso l'Università di Aberdeen nel Regno Unito, e colleghi affermano che i loro risultati suggeriscono che il trattamento per l'obesità dovrebbe differire in base al sesso.

"Attualmente non c'è differenza nel modo in cui l'obesità viene trattata negli uomini e nelle donne", osserva il prof. Heisler. "Tuttavia, quello che abbiamo scoperto è che la parte del cervello che ha un'influenza significativa su come utilizziamo le calorie che mangiamo è cablata in modo diverso nei maschi e nelle femmine".

Per raggiungere i loro risultati, il team, che comprende ricercatori dell'Università del Michigan e dell'Università di Cambridge nel Regno Unito, ha utilizzato modelli di topi maschi e femmine obesi privi di un ormone chiamato peptidi di proopiomelanocortina (POMC).

Prodotti dal cervello, i peptidi POMC svolgono un ruolo chiave nella regolazione dell'appetito, del dispendio energetico - bruciare calorie nella dieta - dell'attività fisica e del peso corporeo complessivo.

"Questi neuroni POMC sono quindi un ottimo obiettivo per il trattamento dell'obesità e sono, di fatto, un obiettivo importante di un farmaco per l'obesità utilizzato oggi negli Stati Uniti", osserva il ricercatore co-leader Dr. Luke Burke, anche lui del Rowett Institute of Nutrition e Salute.

Con questo in mente, il team ha somministrato ai topi un farmaco per l'obesità chiamato lorcaserin, che stimola la produzione di peptidi POMC.

I peptidi POMC hanno portato a una perdita di peso limitata per i topi femmina

Come risultato del trattamento, i topi maschi obesi hanno sperimentato una significativa perdita di peso che ha spinto il loro peso nell'intervallo sano. Mentre i topi femmina hanno perso un po' di peso, sono rimasti nella fascia degli obesi.

Il team ha scoperto che ciò era dovuto ai diversi effetti dei peptidi POMC nel cervello di topi maschi e femmine; è stato scoperto che il farmaco per l'obesità riduce l'appetito in entrambi i gruppi, ma aiuta solo a modulare l'attività fisica e il dispendio energetico nei topi maschi.

"Nei topi femmina, questa fonte di peptidi POMC non modula fortemente l'attività fisica o il dispendio energetico", osserva il prof. "Quindi, mentre i farmaci mirati a questa fonte di peptidi POMC possono ridurre efficacemente l'appetito nelle femmine, la nostra prova suggerisce che non attingeranno nei segnali nel nostro cervello che modulano l'attività fisica e il dispendio energetico."

L'obesità è un problema di salute in crescita in tutto il mondo. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), nel 2014 più di 600 milioni di adulti in tutto il mondo erano obesi e il tasso di obesità mondiale è più che raddoppiato dal 1980.

I ricercatori osservano che è fondamentale identificare nuove strategie per affrontare l'epidemia di obesità e ritengono che queste nuove scoperte potrebbero aiutare.

Il prof. Heisler aggiunge:

"Questo studio rivela che una differenza di sesso nell'attività fisica, nel dispendio energetico e nel peso corporeo è determinata da una specifica fonte di peptidi POMC cerebrali. Ciò potrebbe avere ampie implicazioni per i farmaci usati per combattere l'obesità, che attualmente ignorano in gran parte il sesso dell'individuo. ."

Lo scorso mese, Notizie mediche oggi riportato su uno studio che suggerisce di allenare le nostre papille gustative a diventare più sensibili al gusto del grasso potrebbe aiutare a combattere l'obesità.


La melatonina è un ormone che controlla principalmente i cicli di sonno e veglia. A questo proposito, la melatonina è strettamente associata al ritmo circadiano altrimenti noto come orologio biologico. Oltre ai normali cicli di sonno giorno/notte, la melatonina si adatta di conseguenza quando si tratta di persone che vivono in aree che hanno quattro stagioni (cioè livelli più alti in autunno e inverno e livelli più bassi in primavera ed estate).

La melatonina da sola non ti mette al tappeto, mette semplicemente il tuo corpo in uno stato che gli fa venire voglia di addormentarsi. Quando la melatonina viene soppressa, il sonno viene ritardato perché è necessario un certo livello di melatonina per raggiungere la condizione ottimale per dormire. Questo accumulo di melatonina di solito inizia da metà a tarda sera e rimane a livelli elevati per la maggior parte della notte fino a quando non diminuisce al mattino, proprio quando stai per svegliarti.

È interessante notare che anche i livelli di melatonina diminuiscono con l'età ed è uno dei motivi per cui gli anziani hanno frequenti disturbi del sonno, soprattutto se associati alla demenza. [1]

Altre funzioni della melatonina

La melatonina è più di un semplice "ormone del sonno". È anche responsabile del mantenimento quotidiano del tuo corpo, compresa la salute degli occhi e dell'apparato digerente, la riproduzione e persino la regolazione dell'umore, specialmente quando si tratta di depressione. [2-5]

La melatonina può influenzare direttamente la perdita di peso aumentando il metabolismo e la presenza di grassi specifici che effettivamente favoriscono la perdita di grasso. Indirettamente, la secrezione di melatonina consente anche al tuo corpo di entrare in modalità “riposo e riparazione” durante i periodi di sonno che include il bilanciamento degli ormoni che hanno a che fare con il metabolismo dei grassi e l'appetito. [6]


La melatonina è un ormone che controlla principalmente i cicli di sonno e veglia. A questo proposito, la melatonina è strettamente associata al ritmo circadiano altrimenti noto come orologio biologico. Oltre ai normali cicli di sonno giorno/notte, la melatonina si adatta di conseguenza quando si tratta di persone che vivono in aree che hanno quattro stagioni (cioè livelli più alti in autunno e inverno e livelli più bassi in primavera ed estate).

La melatonina da sola non ti mette al tappeto, mette semplicemente il tuo corpo in uno stato che gli fa venire voglia di addormentarsi. Quando la melatonina viene soppressa, il sonno viene ritardato perché è necessario un certo livello di melatonina per raggiungere la condizione ottimale per dormire. Questo accumulo di melatonina di solito inizia da metà a tarda sera e rimane a livelli elevati per la maggior parte della notte fino a quando non diminuisce al mattino, proprio quando stai per svegliarti.

È interessante notare che anche i livelli di melatonina diminuiscono con l'età ed è uno dei motivi per cui gli anziani hanno frequenti disturbi del sonno, soprattutto se associati alla demenza. [1]

Altre funzioni della melatonina

La melatonina è più di un semplice "ormone del sonno". È anche responsabile del mantenimento quotidiano del tuo corpo, compresa la salute degli occhi e dell'apparato digerente, la riproduzione e persino la regolazione dell'umore, specialmente quando si tratta di depressione. [2-5]

La melatonina può influenzare direttamente la perdita di peso aumentando il metabolismo e la presenza di grassi specifici che effettivamente favoriscono la perdita di grasso. Indirettamente, la secrezione di melatonina consente anche al tuo corpo di entrare in modalità “riposo e riparazione” durante i periodi di sonno che include il bilanciamento degli ormoni che hanno a che fare con il metabolismo dei grassi e l'appetito. [6]


La melatonina è un ormone che controlla principalmente i cicli di sonno e veglia. A questo proposito, la melatonina è strettamente associata al ritmo circadiano altrimenti noto come orologio biologico. Oltre ai normali cicli di sonno giorno/notte, la melatonina si adatta di conseguenza quando si tratta di persone che vivono in aree che hanno quattro stagioni (cioè livelli più alti in autunno e inverno e livelli più bassi in primavera ed estate).

La melatonina da sola non ti mette al tappeto, mette semplicemente il tuo corpo in uno stato che gli fa venire voglia di addormentarsi. Quando la melatonina viene soppressa, il sonno viene ritardato perché è necessario un certo livello di melatonina per raggiungere la condizione ottimale per dormire. Questo accumulo di melatonina di solito inizia da metà a tarda sera e rimane a livelli elevati per la maggior parte della notte fino a quando non diminuisce al mattino, proprio quando stai per svegliarti.

È interessante notare che anche i livelli di melatonina diminuiscono con l'età ed è uno dei motivi per cui gli anziani hanno frequenti disturbi del sonno, soprattutto se associati alla demenza. [1]

Altre funzioni della melatonina

La melatonina è più di un semplice "ormone del sonno". È anche responsabile del mantenimento quotidiano del tuo corpo, compresa la salute degli occhi e dell'apparato digerente, la riproduzione e persino la regolazione dell'umore, specialmente quando si tratta di depressione. [2-5]

La melatonina può influenzare direttamente la perdita di peso aumentando il metabolismo e la presenza di grassi specifici che effettivamente favoriscono la perdita di grasso. Indirettamente, la secrezione di melatonina consente anche al tuo corpo di entrare in modalità “riposo e riparazione” durante i periodi di sonno che include il bilanciamento degli ormoni che hanno a che fare con il metabolismo dei grassi e l'appetito. [6]


La melatonina è un ormone che controlla principalmente i cicli di sonno e veglia. A questo proposito, la melatonina è strettamente associata al ritmo circadiano altrimenti noto come orologio biologico. Oltre ai normali cicli di sonno giorno/notte, la melatonina si adatta di conseguenza quando si tratta di persone che vivono in aree che hanno quattro stagioni (cioè livelli più alti in autunno e inverno e livelli più bassi in primavera ed estate).

La melatonina da sola non ti mette al tappeto, mette semplicemente il tuo corpo in uno stato che gli fa venire voglia di addormentarsi. Quando la melatonina viene soppressa, il sonno viene ritardato perché è necessario un certo livello di melatonina per raggiungere la condizione ottimale per dormire. Questo accumulo di melatonina di solito inizia da metà a tarda sera e rimane a livelli elevati per la maggior parte della notte fino a quando non diminuisce al mattino, proprio quando stai per svegliarti.

È interessante notare che anche i livelli di melatonina diminuiscono con l'età ed è uno dei motivi per cui gli anziani hanno frequenti disturbi del sonno, soprattutto se associati alla demenza. [1]

Altre funzioni della melatonina

La melatonina è più di un semplice "ormone del sonno". È anche responsabile del mantenimento quotidiano del tuo corpo, compresa la salute degli occhi e dell'apparato digerente, la riproduzione e persino la regolazione dell'umore, specialmente quando si tratta di depressione. [2-5]

La melatonina può influenzare direttamente la perdita di peso aumentando il metabolismo e la presenza di grassi specifici che effettivamente favoriscono la perdita di grasso. Indirettamente, la secrezione di melatonina consente anche al tuo corpo di entrare in modalità “riposo e riparazione” durante i periodi di sonno che include il bilanciamento degli ormoni che hanno a che fare con il metabolismo dei grassi e l'appetito. [6]


La melatonina è un ormone che controlla principalmente i cicli di sonno e veglia. A questo proposito, la melatonina è strettamente associata al ritmo circadiano altrimenti noto come orologio biologico. Oltre ai normali cicli di sonno giorno/notte, la melatonina si adatta di conseguenza quando si tratta di persone che vivono in aree che hanno quattro stagioni (cioè livelli più alti in autunno e inverno e livelli più bassi in primavera ed estate).

La melatonina da sola non ti mette al tappeto, mette semplicemente il tuo corpo in uno stato che gli fa venire voglia di addormentarsi. Quando la melatonina viene soppressa, il sonno viene ritardato perché è necessario un certo livello di melatonina per raggiungere la condizione ottimale per dormire. Questo accumulo di melatonina di solito inizia da metà a tarda sera e rimane a livelli elevati per la maggior parte della notte fino a quando non diminuisce al mattino, proprio quando stai per svegliarti.

È interessante notare che anche i livelli di melatonina diminuiscono con l'età ed è uno dei motivi per cui gli anziani hanno frequenti disturbi del sonno, soprattutto se associati alla demenza. [1]

Altre funzioni della melatonina

La melatonina è più di un semplice "ormone del sonno". È anche responsabile del mantenimento quotidiano del tuo corpo, compresa la salute degli occhi e dell'apparato digerente, la riproduzione e persino la regolazione dell'umore, specialmente quando si tratta di depressione. [2-5]

La melatonina può influenzare direttamente la perdita di peso aumentando il metabolismo e la presenza di grassi specifici che effettivamente favoriscono la perdita di grasso. Indirettamente, la secrezione di melatonina consente anche al tuo corpo di entrare in modalità “riposo e riparazione” durante i periodi di sonno che include il bilanciamento degli ormoni che hanno a che fare con il metabolismo dei grassi e l'appetito. [6]


La melatonina è un ormone che controlla principalmente i cicli di sonno e veglia. A questo proposito, la melatonina è strettamente associata al ritmo circadiano altrimenti noto come orologio biologico. Oltre ai normali cicli di sonno giorno/notte, la melatonina si adatta di conseguenza quando si tratta di persone che vivono in aree che hanno quattro stagioni (cioè livelli più alti in autunno e inverno e livelli più bassi in primavera ed estate).

La melatonina da sola non ti mette al tappeto, mette semplicemente il tuo corpo in uno stato che gli fa venire voglia di addormentarsi. Quando la melatonina viene soppressa, il sonno viene ritardato perché è necessario un certo livello di melatonina per raggiungere la condizione ottimale per dormire. Questo accumulo di melatonina di solito inizia da metà a tarda sera e rimane a livelli elevati per la maggior parte della notte fino a quando non diminuisce al mattino, proprio quando stai per svegliarti.

È interessante notare che anche i livelli di melatonina diminuiscono con l'età ed è uno dei motivi per cui gli anziani hanno frequenti disturbi del sonno, soprattutto se associati alla demenza. [1]

Altre funzioni della melatonina

La melatonina è più di un semplice "ormone del sonno". È anche responsabile del mantenimento quotidiano del tuo corpo, compresa la salute degli occhi e dell'apparato digerente, la riproduzione e persino la regolazione dell'umore, specialmente quando si tratta di depressione. [2-5]

La melatonina può influenzare direttamente la perdita di peso aumentando il metabolismo e la presenza di grassi specifici che effettivamente favoriscono la perdita di grasso. Indirettamente, la secrezione di melatonina consente anche al tuo corpo di entrare in modalità “riposo e riparazione” durante i periodi di sonno che include il bilanciamento degli ormoni che hanno a che fare con il metabolismo dei grassi e l'appetito. [6]


La melatonina è un ormone che controlla principalmente i cicli di sonno e veglia. A questo proposito, la melatonina è strettamente associata al ritmo circadiano altrimenti noto come orologio biologico. Oltre ai normali cicli di sonno giorno/notte, la melatonina si adatta di conseguenza quando si tratta di persone che vivono in aree che hanno quattro stagioni (cioè livelli più alti in autunno e inverno e livelli più bassi in primavera ed estate).

La melatonina da sola non ti mette al tappeto, mette semplicemente il tuo corpo in uno stato che gli fa venire voglia di addormentarsi. Quando la melatonina viene soppressa, il sonno viene ritardato perché è necessario un certo livello di melatonina per raggiungere la condizione ottimale per dormire. Questo accumulo di melatonina di solito inizia da metà a tarda sera e rimane a livelli elevati per la maggior parte della notte fino a quando non diminuisce al mattino, proprio quando stai per svegliarti.

È interessante notare che anche i livelli di melatonina diminuiscono con l'età ed è uno dei motivi per cui gli anziani hanno frequenti disturbi del sonno, soprattutto se associati alla demenza. [1]

Altre funzioni della melatonina

La melatonina è più di un semplice "ormone del sonno". È anche responsabile del mantenimento quotidiano del tuo corpo, compresa la salute degli occhi e dell'apparato digerente, la riproduzione e persino la regolazione dell'umore, specialmente quando si tratta di depressione. [2-5]

La melatonina può influenzare direttamente la perdita di peso aumentando il metabolismo e la presenza di grassi specifici che effettivamente favoriscono la perdita di grasso. Indirettamente, la secrezione di melatonina consente anche al tuo corpo di entrare in modalità “riposo e riparazione” durante i periodi di sonno che include il bilanciamento degli ormoni che hanno a che fare con il metabolismo dei grassi e l'appetito. [6]


La melatonina è un ormone che controlla principalmente i cicli di sonno e veglia. A questo proposito, la melatonina è strettamente associata al ritmo circadiano altrimenti noto come orologio biologico. Oltre ai normali cicli di sonno giorno/notte, la melatonina si adatta di conseguenza quando si tratta di persone che vivono in aree che hanno quattro stagioni (cioè livelli più alti in autunno e inverno e livelli più bassi in primavera ed estate).

La melatonina da sola non ti mette al tappeto, mette semplicemente il tuo corpo in uno stato che gli fa venire voglia di addormentarsi. Quando la melatonina viene soppressa, il sonno viene ritardato perché è necessario un certo livello di melatonina per raggiungere la condizione ottimale per dormire. Questo accumulo di melatonina di solito inizia da metà a tarda sera e rimane a livelli elevati per la maggior parte della notte fino a quando non diminuisce al mattino, proprio quando stai per svegliarti.

È interessante notare che anche i livelli di melatonina diminuiscono con l'età ed è uno dei motivi per cui gli anziani hanno frequenti disturbi del sonno, soprattutto se associati alla demenza. [1]

Altre funzioni della melatonina

La melatonina è più di un semplice "ormone del sonno". È anche responsabile del mantenimento quotidiano del tuo corpo, compresa la salute degli occhi e dell'apparato digerente, la riproduzione e persino la regolazione dell'umore, specialmente quando si tratta di depressione. [2-5]

La melatonina può influenzare direttamente la perdita di peso aumentando il metabolismo e la presenza di grassi specifici che effettivamente favoriscono la perdita di grasso. Indirettamente, la secrezione di melatonina consente anche al tuo corpo di entrare in modalità “riposo e riparazione” durante i periodi di sonno che include il bilanciamento degli ormoni che hanno a che fare con il metabolismo dei grassi e l'appetito. [6]


La melatonina è un ormone che controlla principalmente i cicli di sonno e veglia. A questo proposito, la melatonina è strettamente associata al ritmo circadiano altrimenti noto come orologio biologico. Oltre ai normali cicli di sonno giorno/notte, la melatonina si adatta di conseguenza quando si tratta di persone che vivono in aree che hanno quattro stagioni (cioè livelli più alti in autunno e inverno e livelli più bassi in primavera ed estate).

La melatonina da sola non ti mette al tappeto, mette semplicemente il tuo corpo in uno stato che gli fa venire voglia di addormentarsi. Quando la melatonina viene soppressa, il sonno viene ritardato perché è necessario un certo livello di melatonina per raggiungere la condizione ottimale per dormire. Questo accumulo di melatonina di solito inizia da metà a tarda sera e rimane a livelli elevati per la maggior parte della notte fino a quando non diminuisce al mattino, proprio quando stai per svegliarti.

È interessante notare che anche i livelli di melatonina diminuiscono con l'età ed è uno dei motivi per cui gli anziani hanno frequenti disturbi del sonno, soprattutto se associati alla demenza. [1]

Altre funzioni della melatonina

La melatonina è più di un semplice "ormone del sonno". È anche responsabile del mantenimento quotidiano del tuo corpo, compresa la salute degli occhi e dell'apparato digerente, la riproduzione e persino la regolazione dell'umore, specialmente quando si tratta di depressione. [2-5]

La melatonina può influenzare direttamente la perdita di peso aumentando il metabolismo e la presenza di grassi specifici che effettivamente favoriscono la perdita di grasso. Indirettamente, la secrezione di melatonina consente anche al tuo corpo di entrare in modalità “riposo e riparazione” durante i periodi di sonno che include il bilanciamento degli ormoni che hanno a che fare con il metabolismo dei grassi e l'appetito. [6]


La melatonina è un ormone che controlla principalmente i cicli di sonno e veglia. A questo proposito, la melatonina è strettamente associata al ritmo circadiano altrimenti noto come orologio biologico. Oltre ai normali cicli di sonno giorno/notte, la melatonina si adatta di conseguenza quando si tratta di persone che vivono in aree che hanno quattro stagioni (cioè livelli più alti in autunno e inverno e livelli più bassi in primavera ed estate).

La melatonina da sola non ti mette al tappeto, mette semplicemente il tuo corpo in uno stato che gli fa venire voglia di addormentarsi. Quando la melatonina viene soppressa, il sonno viene ritardato perché è necessario un certo livello di melatonina per raggiungere la condizione ottimale per dormire. Questo accumulo di melatonina di solito inizia da metà a tarda sera e rimane a livelli elevati per la maggior parte della notte fino a quando non diminuisce al mattino, proprio quando stai per svegliarti.

È interessante notare che anche i livelli di melatonina diminuiscono con l'età ed è uno dei motivi per cui gli anziani hanno frequenti disturbi del sonno, soprattutto se associati alla demenza. [1]

Altre funzioni della melatonina

La melatonina è più di un semplice "ormone del sonno". È anche responsabile del mantenimento quotidiano del tuo corpo, compresa la salute degli occhi e dell'apparato digerente, la riproduzione e persino la regolazione dell'umore, specialmente quando si tratta di depressione. [2-5]

La melatonina può influenzare direttamente la perdita di peso aumentando il metabolismo e la presenza di grassi specifici che effettivamente favoriscono la perdita di grasso. Indirettamente, la secrezione di melatonina consente anche al tuo corpo di entrare in modalità “riposo e riparazione” durante i periodi di sonno che include il bilanciamento degli ormoni che hanno a che fare con il metabolismo dei grassi e l'appetito. [6]


Guarda il video: Cervello, neuroni e connessioni, questione di sesso? (Giugno 2022).